Archivio per agosto, 2012


ln questi mesi ho fatto della lotta allo spreco di energia la mia attività principale, ho girato per le case raccogliendo le vostre esperienze e regalando il mio aiuto e qualche buon consiglio.


Insieme a qualcuno di voi, che è stato così gentile da aiutarmi, sacrificando il proprio tempo libero, siamo riusciti a realizzare moltissimo, spendendo quasi nulla. Intatti considero un miracolo, o quasi, far cambiare abitudini e modi ai membri di una famiglia, all’irrilevante costo di una chiaccherata.

Sono i gesti quotidiani svolti nel privato delle proprie case a determinare gli importi delle bollette, la distruzione del nostro ecosistema e la povertà latente che ci minaccia tutti.

Nessuno oggi può aumentare le entrate di una famiglia, di certo si possono ridurre le uscite.

Per realizzare questo proposito non possiamo fermarci all’energia ed al suo impiego onesto e razzionale. Bisogna andare oltre, fornire una più ampia gamma di servizi ed aiuti, coinvolgere altre associazioni creando delle sinergie e delle collaborazioni, che abbiano come obbiettivo il risparmio per le famiglie ed il bene della nostra comunità.

A tal proposito da qualche tempo ho iniziato ad imbastire una serie di relazioni con altri soggetti impegnati sul territorio, capaci di aiutarci ad ampliare il ventaglio di opportunità di risparmio, fruibili dalle famiglie che ci hanno accordato il loro interesse e fiducia.

Molti di voi già sanno che abbiamo avuto in concessione d’uso gratuito un terreno di circa un ettaro, sul quale vorremmo realizzare una serie di interventi che da un lato lo valorizzino e dall’altro ci permettano di avere a disposizione una superficie per fare delle sperimentazioni.

Tra le tante idee che mi sono state inviate, pubblicamente o in privato, quella che ritengo più interessante é la realizzazione di un orto, combinando tecniche sperimentali ed avanzate, quali la permacoltura, l’acquacoltura e l’aerocoltura, che possa fornire, per gran parte dell’anno, derrate alimentari al solo costo vivo di produzione e trasporto, direttamente a casa delle famiglie senza alcuna intermediazione.

L’orto sarà indipendente dalle forniture esterne di energia e di acqua,  vi si coltiveranno diverse specie di piante edibili, all’interno di un biosistema controllato, dove é la natura a lavorare attraverso la simbiosi di vari organismi: le api per l’impollinazione, le coccinelle come antagonisti dei parassiti e così via.

Naturalmente oltre alla fornitura di frutta, ortaggi, verdura e spezie a basso costo, collaboreremo con una nascente associazione, per diffondere la cultura su una alimentazione sana, basata su cibo incontaminato, vitale, crudo e vegano.

Tra qualche settimana sarà avviato un progetto di formazione per le famiglie, che ha come obbiettivo quello di dare ai partecipanti un’alternativa all’alimentazione classica, costituita da cibo industriale e chimico, prodotto snaturando le proprietà nutritive degli alimenti.

I corsi si terranno all’interno di un ristorante che ha chiuso i battenti da molti mesi, tutti potranno partecipare alla preparazione dei piatti e coinvolgere i propri cari nella loro degustazione. Sarà anche possibile portarsi a casa il necessario per accompagnare i pasti classici con le novità alimentari preparate, per almeno una settimana.


Nei giorni scorsi, finalmente, abbiamo ricevuto le bollette della famiglia Gramada, il costo è passato da 350€ a 240€ per il quadrimestre aprile-luglio, una riduzione superiore al 30%.

Un successo insperato, considerato che, dopo la nascita della bimba Emma ed il caldo record delle scorse settimane, Adriano e Giorgia hanno dovuto fare largo uso del climatizzatore per mantenere la stanza della bimba fresca, senza contare che hanno anche ospitato per 2 settimane, due famiglie di parenti provenienti dalla Romania.

 Il mese che dobbiamo prendere come riferimento, per avere la dimensione del risparmio che abbiamo regalato a questa famiglia è giugno. Con un consumo di energia inferiore ai 200 kWh (-130 kWh) ed una bolletta di poco superiore ai 40 euro, contro gli 85 della media del periodo rispetto all’anno scorso, possiamo tranquillamente affermare che in condizioni normali i Gramada avrebbero risparmiato quasi la metà del denaro, necessario per coprire le spese di acquisto dell’energia.

 Il nostro aiuto è stato determinante per ridurre i costi economici sulla famiglia, conseguenti alla nascita della loro prima figlia, la piccola Emma. L’intervento fatto ha agito come una sorta di ammortizzatore, attenuando l’impatto di questo meraviglioso evento e dando modo ai Gramada di avere più serenità e godersi l’inizio di questa straordinaria avventura che li vede neo-genitori.

Ringrazio personalmente tutti coloro che hanno sostenuto questo progetto di solidarietà energetica, prestando ai Gramada il denaro necessario a coprire le spese di acquisto necessarie per modificare gli impianti ed ottimizzare il loro sistema casalingo.

Ad oggi mancano solo 80€ per coprire interamente le spese, siete stati tutti magnifici!

Potete consultare in qualsiasi momento il nostro bilancio trasparente e verificare come utilizziamo il denaro che ci date in prestito.

Aiutateci ad aiutarvi!!

 


In questi giorni Nick mani di forbice ha avviato i lavori di pulizia del terreno a Punta Pellaro.

Ha appena terminato di tagliare l’erba e tra breve inizierà a trasformarla in balle.

Abbiamo previsto un centinaio di balle che utilizzeremo per realizzare il primo biomeiler Calabrese.

Prima.

image

Dopo.

image


In queste ultime settimane ho avuto modo di sperimentare una delle più belle esperienze non professionali della mia vita.

Ho visitato in 6 settimane circa 20 famiglie che non sapevano nulla o quasi, sull’energia ed il modo in cui veniva consumata. Tutti si limitano a pagare sulla fiducia, la bolletta è una “cosa sconosciuta” che se no la paghi ti sparano nel medioevo.

Qualcuno ha un’idea, ma praticamente nessuno conosce bene il funzionamento di un frigo, di una lavatrice e questo preclude la possibilità di farne uso in modo più efficace.

La distanza tra i membri di una famiglia e la scienza che anima la loro casa mi è parsa enorme. Ci vorrà un gran lavoro per colmare questo abisso.

image

Il lavoro solo per riuscire in questo è enorme e servono migliaia di persone che se ne occupino a tempo pieno.

Da settembre vorrei iniziare a ragionare sulla possibilità di creare tanti posti di lavoro, dando l’opportunità di avere uno stipendio ed enormi soddisfazioni.

image

L’unico requisito per poter intraprendere questa non professione é l’entusiasmo ed il desiderio di aiutare il prossimo.

Sarà una non Azienda che regalerà risparmio e benessere alle famiglie in cambio dei fondi necessari a pagare gli stipendi e le spese.

Avrà una struttura totalmente orizzontale dove le decisioni saranno condivise, il lavoratore, e non il profitto, rappresenterà l’unica vera grande risorsa da valorizzare.

In ogni casa ci sono enormi giacimenti di risparmio e di benessere, il cui sfruttamento regalerà grandi benefici all’ambiente, sarà la prima miniera globale che anziché devastare il pianeta lo preserverà.

Invia il tuo curriculum ed una lettera di presentazione con foto a costruttori.rinnovabili@gmail.com

Aiutateci ad aiutarvi.

image