La mia acquaponica

Pubblicato: 10 dicembre 2012 in Acquaponica
Tag:, ,

Acquaponica é un termine nato dalla fusione di due parole: acquacoltura ed idroponica.
Nell’acquacoltura si allevano  i pesci, mentre nell’idroponica le piante si coltivano senza usare la terra, su un supporto sterile quale potrebbe essere l’argilla espansa. Il nutrimento per le piante viene somministrato artificialmente, iniettando nell’acqua i nutrienti.
image

Unendo i due sistemi i pesci ottengono la purificazione dell’acqua grazie alle piante, ai batteri nitrogeni ed ai lombrichi, che vivono in simbiosi nei letti di crescita.
image

Le piante utilizzano un nutrimento naturale derivato dalle deiezioni di pesci e lombrichi.
I lombrichi hanno una funzione di pulitori dei letti di crescita, ma anche di concimatori e tutori della salute delle piante. Infatti la cacca dei lombrichi, oltre ad essere il miglior concime naturale, é un ottimo deterrente contro i parassiti, i funghi e le malattie che ammorbano le piante.
Nei letti di crescita il trio composto batteri nitrogeni, lombrichi e piante purifica l’acqua sporcato dai pesci.
I batteri nitrogeni, i nitrosomas ed i nitrospira, convertono l’ammoniaca contenuta nella cacca dei pesci in nitrati, un nutrimento eccellente per le piante.
I lombrichi sono le nano macchine che hanno il compito di mantenere puliti i letti di crescita, cibandosi di tutto ciò che tenderebbe a decomporsi.
I lombrichi svolgono una funzione anche di concimatori. Infatti i loro escrementi sono il miglior fertilizzante naturale ed anche un ottimo rimedio contro parassiti, malattie e funghi, che potrebbero pregiudicare il raccolto.
image

Le piante si trovano alla fine si questa catena di purificazione, assorbono i nitrati ed impediscono la proliferazione di alghe.
I letti di crescita sono i micro ecosistema alimentato dal concime naturale prodotto dai pesci e dal sole.
Un letto di crescita é composto da una vasca profonda almeno 30 centimetri, all’interno della quale si pone dell’argilla espansa, o qualsiasi altro materiale sterile e poroso.
image

L’argilla espansa grazie alla sua ricchezza di pori é la casa ideale per le colonie batteriche, in più é leggera e molto economica.
Per un letto di crescita da 500 litri come quelli che abbiamo costruiti, servono 10 sacchi per una spesa totale di 50 euro circa.
L’argilla espansa é un materiale sterile incapace di fornire qualsiasi nutrimento alle piante. Per questo motivo la sua funzione oltre ad ospitare la colonia batterica dei nitrogeni, ha il compito di sostenere le piante.
image

Ogni letto di crescita è munito di un sifone a campana, un congegno tanto semplice quanto efficace. La sua funzione é quella di svuotare periodicamente, ogni 15 minuti circa, tutta l’acqua contenuta dentro il letto di crescita, nel più breve tempo possibile (90 secondi).
image

Il suo funzionamento é davvero semplice, quando il tubo del troppo pieno si riempie d’acqua il risucchio aspira l’aria della campana che lo copre e così si innesca l’effetto sifone, la pressione atmosferica spinge fuori dalla vasca tutta l’acqua finché il livello dell’acqua divenuto molto basso non permettere all’aria di entrare nella campana ed arrestare il processo.
Questo svuotamento permette alle radici di ossigenarsi ed ai lombrichi di respirare.
image

L’acqua scaricata dai sifoni finisce nella vasca di riserva, qui una pompa, il cuore di tutto il sistema, l’aspira e la manda in un filtro a centrifugazione, dove un vortice separa quella pulita da quella sporca. Infatti nella vasca di riserva oltre ai sifoni scaricano anche le vasche dei pesci.
image

Questo sistema permette di avere una sola pompa invece che due.
All’interno del filtro a centrifugazione, grazie all’azione strutturante del vortice, l’acqua acquisisce energia e vitalità.
L’acqua sporca va ai letti di crescita per essere depurata, invece quella pulita va alle vasche con i pesci.
image

Sia nei letti di crescita che nelle vasche dei pesci l’acqua e spruzzata in modo che si possa arricchire di ossigeno.
Il ciclo si ripete di continuo senza mai fermarsi.

Annunci
commenti
  1. valentina ha detto:

    ciao potresti gentilmente che tipo di pompa usi…. ed il tipo di montaggio da fare?
    grazie anticipatamente

  2. valentina ha detto:

    esattamente dove strivi : ” l’aspira e la manda in un filtro a centrifugazione, dove un vortice separa quella pulita da quella sporca.”

    desidero sapere come fare ….

    • Usi un mastello, in cui l’acqua viene immassa in direzione tangenziale rispetto al bordo, in questo modo l’acqua vortica, concentrando sul fondo la partr pesante delle impurità contenute nell’acqua. Il foro praticato sul fondo al centro porterà queste impurità al filtro biologico, dove lombrichi e batteri lo elaboreranno tramutandole in nutrimento per le piante. Se pompa, mastello e tubazioni saranno dimensionate correttamente, si formerà un vortice sulla superficie dell’ acqua, che la ripulirà dallo sporco in sospensione. Ad un terzo dal fondo prelevi sul fianco del mastello l’acqua per i raft, che dovrai far decantare in cilindri verticali posto in serie, prima di somministrarla alle piante. Prevedi anche un troppo pieno con tubo di ritorno alla vasca dei pesci.

  3. Matteo ha detto:

    Salve ragazzi, come prima cosa complimenti per il blog, è semplicemente straordinario!! Come seconda, vorrei sapere dove si trova il vostro impianto e se c’è eventualmente la possibilità di vederlo di persona; mi spiego, io e un mio amico abbiamo da poco deciso di avvicinarci al mondo dell’acquaponica, però non sappiamo da che parte iniziare e vorremmo farci un’idea più precisa di cosa comporta realizzare e gestire questo tipo d’impianti.

    Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

  4. carmine ha detto:

    Salve ragazzi, vorrei sapere come riesci a far lavorare i lombrichi nella lettiera sommersa d acqua, riescono a vivere anche sotto acqua.. grazie

    • Ciao Carmine,
      quella che chiami lettiera, in realtà e’ un filtro biomeccanico che si riempie e si svuota ritmicamente, quindi i lombrichi sono immersi nell’acqua per qualche secondo, dopodiché l’aria torna quando il contenitore si svuota.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...