L’acqua piovana non va sprecata!

Pubblicato: 3 gennaio 2015 in Uncategorized

Risparmiamoci

Dopo aver trattato il depuratore per autoprodursi l’acqua potabile in casa, oggi trattiamo una altro argomento legato all’acqua, il recupero di quella piovana.

Ogni anno, in una manciata di giorni, può piovere l’intero fabbisogno di acqua di una famiglia.

Prima di diventare dipendenti dai rifornimenti di acqua, gli isolani potevano contare solo sulle riserve di acqua piovana. Naturalmente queste famiglie sperdute su isolotti in mezzo al mare, davano il giusto valore all’acqua e non ne sprecavano una sola goccia.

Oggi ne abusiamo a tal punto da utilizzarla negli sciacquoni. Acqua “potabile” sprecataEVIDENZA-dissesto-idrogeologico

Una volta erano gli alberi a raccogliere l’acqua piovana, loro provvedevano a tenere insieme la terra e fornire frutto, oltre che riparo ad una gran varietà di animali e piante.

Oggi le case hanno preso il posto degli alberi, l’acqua ci scivola sopra senza essere trattenuta, questa preziosa risorsa, gratuita, trasforma le strade in fiumi di morte e…

View original post 37 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...